Oltre le sbarre
Oltre le sbarre
Il concetto di pena richiama spesso alla mente i termini penitenziario, punizione, giudizio, colpevolezza, la cui percezione sociale attuale è nel tempo cambiata. In Italia un lungo percorso ha portato alla definizione del carcere come istituto di pena, in cui vengono reclusi individui imputati di reato con l’obiettivo della rieducazione e del reinserimento sociale. Il passaggio dalle pene corporali e pubbliche alla rieducazione è stato lento e non privo di ostacoli; ancora oggi c’è molto da fare, in termini culturali e sociali. In questo volume, l’attenzione dell’autrice si è concentrata sulla Casa Circondariale di Rebibbia Nuovo Complesso e sugli strumenti che la struttura offre ai detenuti per favorire il processo di reinserimento. Nella sua lettura di realtà specifiche e complesse, l’autrice è andata oltre le sbarre, oltre i preconcetti e i pregiudizi, oltre l’idea di penitenziario come luogo di espiazione e punizione, per dimostrare che l’incoraggiamento della libera iniziativa dei ristretti e delle attività utili all’acquisizione della consapevolezza del loro valore personale è alla base del reinserimento stesso.
Autore: Giulia Cianchini
Editore: Aemme Publishing
Anno: settembre 2016
Edizione: prima
ISBN: 978-88-96252-42-0
Prezzo: € 12,00
Collane: Navigazioni